Dante Donegani

Biennio Specialistico in Product Design, Course Leader

Dante Donegani è nato a Pinzolo (Trento) nel 1957, si è laureato presso la Facoltà di Architettura di Firenze nel 1983 e ha conseguito il Master in Design di Domus Academy nel 1986.

Tra il 1987 e il 1991 ha lavorato nella Corporate Identity di Olivetti progettando showroom, mostre d’arte e sistemi di identificazione aziendale.

Dal 1992 fino al 2012 è stato Direttore del Corso di Master in Design di Domus Academy.

Dal gennaio 2013 è Course Leader Biennio Specialistico in Product Design di NABA.

Nel 1993 ha aperto lo studio D&L con Giovanni Lauda lavorando in diversi settori della progettazione.

Ha disegnato prodotti per la casa e l’ufficio per Memphis, Stildomus, Isuzu, Luceplan, Edra, Kelebek, Rotaliana, Radice, Viceversa.

Ha disegnato allestimenti di fiere, show room e mostre d’arte come “Michelangelo Architetto”, “Artemisia Gentileschi”, “Rodin e Michelangelo”, “Il giardino di San Marco” a Casa Buonarroti a Firenze; “Mondrian e De Stijl” alla Fondazione Cini di Venezia; “Piccoli impressionisti della National Gallery” al museo Correr a Venezia e a Palazzo Reale a Milano, “Piero della Francesca” alla Casa di Piero a San Sepolcro, “Dritto e Rovescio” alla Triennale di Milano.

Ha disegnato residenze unifamiliari e collettive, strutture alberghiere, uffici e arredi urbani; alcuni suoi progetti sono stati premiati in occasione di concorsi di architettura, come il “Manhattan Waterfront” New York 1988 (1° premio), “Muro di Berlino“, Berlino 1987 (1 ° premio) entrambi in collaborazione con A.Branzi, “Una piazza con un monumento” Kejhanna Giappone, 1991 (2 ° premio).

Ha partecipato a mostre ed esposizioni tra cui “Italian Fair”, Seibu Art Forum, Tokyo (1986), “Dodici News”, Memphis, Milano (1987), Biennale di Barcellona (1898), “Les Capitales Européennes du design” al Centre George Pompidou (1991), “Museo del Design” Triennale di Milano (1997), Biennale di Venezia “Metamorfosi” (2004).

Ha tenuto conferenze in varie università di diversi paesi e insegna Cultura del Progetto alla Facoltà di Arte e Design di Yeditepe a Istanbul.

Suoi progetti sono stati pubblicati su: New Italian Design, Rizzoli, New York 1990; Formes de Metropoles. Noveaux Design in Europe, Centre Georges Pompidou 1991; Solid Side, V + K Publishing 1995, Il design italiano 1964-1990, Electa 1996; Nuovi allestimenti in Italia, Edizioni L’Archivolto 1996; Model Apartment, Editorial Gustavo Gili 1997; Nuovo Allestimento Italiano, edizioni Lybra Immagine 1997; International Design Yearbook 1997, Laurence King 1997; Nuovi Negozi in Italia, Edizioni L’Archivolto 1997; The Product Book, Edited D & AD 1999.

Nel 2001 è stato curatore con Andrea Branzi della sezione casa per la mostra “Italia-Giappone, Design come stile di vita”, allestita a Yokohama e Kobe.

La chaise longue Passpartout prodotta da Edra è presente nella collezione permanente del Museum of Modern Art di San Francisco e nella collezione permanente della Triennale di Milano.

Spazio”, “Sauro” e “Samurai” set da barba in alluminio fanno parte della collezione permanente del Cooper-Hewitt, National Design Museum, New York.

Il modello di “Agronica” progettato con Andrea Branzi è nella collezione del Centro Georges Pompidou di Parigi.

La lampada “Lisca” prodotta da Rotaliana ha vinto il 2005 “IF Product Design Award”.

La lampada multifunzione “Multipot” prodotta da Rotaliana ha ricevuto il premio menzione al XXI Compasso d’Oro 2008.